Come funziona la terapia biofotonica per la cura dell’acne

932

Che cosa è la terapia biofotonica?

La terapia biofotonica è un’innovativa tecnologia che migliora significativamente e in modo agevole l’acne, con un elevato profilo di sicurezza ed efficacia dimostrato.9,10,11,[i] Viene proposta esclusivamente nei centri dermatologici specializzati.

La terapia biofotonica può in modo agevole essere utilizzata per trattare l’acne e stimolare i meccanismi endogeni di riparazione tissutale.[ii] Il trattamento utilizza una lampada ad alta intensità insieme a un gel fotoconvertitore[iii],[iv] per eliminare i batteri presenti nella pelle e avviare così il processo di guargione.10,[v],[vi],[vii]

Il trattamento viene somministrato due volte alla settimana per sei settimane. 9,11
Un professionista sanitario applicherà un gel topico che viene illuminato da una luce LED di lunghezza d’onda multipla per soli nove minuti.13,[viii]

terapia biofotonica cura acne

 

Come funziona questa tecnologia?

La terapia biofotonica consiste in un esclusivo sistema di conversione della luce che stimola i meccanismi di riparazione propri della pelle stessa a livello cellulare. Si tratta di una tecnologia innovativa, che utilizza una luce LED di lunghezza d’onda multipla in combinazione con un gel fotoconvertitore.13,16,17,19,[ix],[x]

Il gel consente allo spettro di lunghezze d’onda di penetrare nella pelle al fine di eliminare i batteri14,15 stimolando i sistemi di riparazione propri della pelle stessa. In questo modo, l’acne viene trattata, stimolando allo stesso tempo la formazione di collagene, il che può favorire la riparazione delle cicatrici derivanti dall’acne.10,16,17,18

 

A chi si addice?

La tecnologia biofotonica può essere utilizzata come trattamento efficace contro l’acne vulgaris, anche nei casi severi.9 Questo trattamento è indicato per persone dai 16 anni in su.19 Per saperne di più, contattare un centro dermatologico specializzato. 

 

Come si effettua il trattamento con la terapia biofotonica?

Un professionista sanitario effettuerà la pulizia della pelle e procederà all’applicazione di uno speciale gel fotoconvertitore sul viso. Il gel viene quindi illuminato da una luce LED di lunghezza d’onda multipla.13,16,17,19,20,21

Si potrebbe avvertire una sensazione di calore sulla pelle,[xi] la maggior parte delle persone trova che il trattamento sia piacevole e confortevole.,11,9,12 Trascorsi nove minuti sotto la luce, il gel viene rimosso.13,19 È possibile che dopo il trattamento la pelle risulti arrossata.22

 

Quando ci si può aspettare di vedere i risultati?

Si dovrebbe vedere un miglioramento sensibile del quadro cutaneo man mano che gli strati più profondi della pelle reagiscono e avviene la riparazione cutanea nel corso del trattamento.

Per almeno sei settimane dopo il trattamento, si dovrebbero notare ulteriori miglioramenti dell’aspetto. I risultati degli studi clinici hanno evidenziato un’efficacia di lunga durata per almeno sei mesi in 9 pazienti su 10.

 

È sicuro?

Questo trattamento è applicato sulla pelle e non viene assorbito né metabolizzato, pertanto risulta ben tollerato.9,11 

Negli studi clinici, la tecnologia biofotonica ha evidenziato un elevato livello di efficacia e sicurezza, senza effetti collaterali gravi.9,10,11,12 I rari effetti collaterali osservati nei soggetti trattati includono una leggera alterazione del colore dei peli, leggero rossore e iperpigmentazione della pelle. Tutti gli effetti collaterali sono stati di natura transitoria e non hanno richiesto l’interruzione del trattamento.

 

Che cosa evidenzia la scienza?

Negli studi clinici, la tecnologia biofotonica ha mostrato elevata efficacia su soggetti con acne da moderata a severa. 9 persone su 10 hanno constatato un miglioramento significativo della propria pelle* mentre una persona su tre ha ottenuto una pelle libera o pressoché libera da acne.9

In uno studio clinico di estensione, il 92% delle persone che aveva precedentemente ottenuto un miglioramento di due gradi o superiore in base alla scala IGA (Investigator Global Assessment – scala di valutazione per la gravità dell’acne) ha continuato a mantenere tale miglioramento. Nessuna delle persone trattate è regredita al grado iniziale di severità dell’acne. I miglioramenti sono stati mantenuti per almeno sei mesi.9

*9 persone su 10 hanno constatato un miglioramento di almeno 1 grado IGA o più

 

In che cosa si distingue la terapia biofotonica rispetto ad altre tecnologie simili?

La tecnologia biofotonica è diversa da qualsiasi altro trattamento. Utilizza un esclusivo sistema di conversione della luce inteso a stimolare i meccanismi di riparazione propri della pelle stessa a livello cellulare, utilizzando una luce LED di lunghezza d’onda multipla in combinazione con un gel fotoconvertitore.13,16,17,19,20,21

Si tratta di un’innovativa tecnologia, proposta nei centri dermatologici specializzati, che migliora significativamente e in modo agevole l’acne, con un elevato profilo di sicurezza ed efficacia dimostrato.9,10,11,12  

 

Dove altro è disponibile la terapia biofotonica?

Al momento la tecnologia biofotonica è disponibile in alcuni paesi europei come pure in Australia. Tali paesi sono tra i primissimi al mondo ad avere accesso a questa esclusiva tecnologia.

 


 

[i]. KL-K1005-P001. LEO Pharma – Data on file

[ii]. Kleresca® Skin Rejuvenation Instruction for Use

[iii]. Poyton, R. O. & Ball, K. A. Therapeutic photobiomodulation: nitric oxide and a novel function of mitochondrial cytochrome c oxidase. Discov. Med. 11, 154–9 (2011)

[iv]. Wan, M. T. & Lin, J. Y. Current evidence and applications of photodynamic therapy in dermatology. Clin. Cosmet. Investig. Dermatol. 7, 145–63 (2014)

[v]. PCL-K1005-001-11. LEO Pharma – Data on file

[vi]. In vitro release test. LEO Pharma – Data on file

[vii]. Eisenbud, D. E. Oxygen in wound healing: nutrient, antibiotic, signaling molecule, and therapeutic    agent. Clin. Plast. Surg. 39, 293–310 (2012).

[viii]. Kleresca® Acne Treatment Instruction for Use

[ix]. Antoniou, C. & et al. Extension trial. LEO Pharma – Data on file. (2013)

[x]. Endothelial cell study. LEO Pharma – Data on file

[xi] Ross, J. I. et al. Antibiotic-resistant acne: lessons from Europe. Br. J. Dermatol. 148, 467–78 (2003).

[xii]. Bhate K, Williams HC. Epidemiology of acne vulgaris. BJD 2013;168:474-485

[xiii]. Thiboutot D. et al. New insights into the management of acne: An update from the Global Alliance to Improve Outcomes in Acne Group. J Am Acad Dermatol 2009;60(5 Suppl):1-50.

[xiv]. Tan JKL, Bhate K. A global perspective on the epidemiology of acne. BJD 2015 Jan 17. doi: 10.1111/bjd.13462. [Epub ahead of print]

[xv]. Misery L. et al. Consequences of Acne on Stress, Fatigue, Sleep Disorders and Sexual Activity: A Population-based Study. Acta Derm Venereol. 2014 Nov 4. doi: 10.2340/00015555-1998. [Epub ahead of print]

[xvi]. Suh DH, Kwon HH. What’s new in the physiopathology of acne. BJD 2015 Jan 24. doi: 10.1111/bjd.13634. [Epub ahead of print]

[xvii]. O’Daniel, T. G. Multimodal management of atrophic acne scarring in the aging face. Aesthetic Plast. Surg. 35, 1143–50 (2011)

[xviii]. Bock, O., Schmid-Ott, G., Malewski, P. & Mrowietz, U. Quality of life of patients with keloid and hypertrophic scarring. Arch. Dermatol. Res. 297, 433–8 (2006)

[xix]. Cotterill, J. A. & Cunliffe, W. J. Suicide in dermatological patients. Br. J. Dermatol. 137, 246–50 (1997)

[xx]. Zouboulis CC, Bettoli V. BJD 2015 Jan 17. doi: 10.1111/bjd.13639. [Epub ahead of print

Indice dei contenutiChe cosa è la terapia biofotonica?Come funziona questa tecnologia?A chi si addice?Come si effettua il trattamento con la terapia biofotonica?Quando ci si può aspettare di vedere i risultati?È sicuro?Che cosa evidenzia la scienza?In che cosa si distingue la terapia biofotonica rispetto ad altre tecnologie simili?Dove altro è disponibile la terapia biofotonica?Che cosa è la […]