Secukinumab – Cosentyx® il 1° farmaco biologico efficace sulla psoriasi ungueale e palmo-plantare

Novartis pubblica i dati che attestano l'efficacia di Cosentyx® - Secukinumab, il primo farmaco biologico in grado di contrastare la psoriasi ungueale e palmo-plantare

317

Cosentyx® di Novartis è il primo farmaco biologico capace di curare la psoriasi ungueale e palmo-plantare, affezioni che possono arrivare a colpire circa il 90% dei pazienti che soffrono di psoriasi a placche.

secukinumab efficace su psoriasi delle unghie e del palmo di mani e piedi

La psoriasi ungueale e palmo-plantare

La psoriasi è una malattia autoimmune molto diffusa, non contagiosa e che colpisce fino a 125 milioni di persone in tutto il mondo. La psoriasi a placche, la più frequente, appare sotto forma di placche rosse sporgenti, coperte da uno strato bianco-argenteo di cellule cutanee morte.

La psoriasi palmo-plantare e quella ungueale sono possibili conseguenze della psoriasi a placche e colpiscono rispettivamente il palmo delle mani e la pianta dei piedi nel primo caso e la lamina delle unghie nel secondo. La lamina è la parte più superficiale e visibile delle unghie, la quale può degenerare in onicosi, cioè un distacco parziale della lamina ungueale.

La psoriasi in tutte le sue forme può provocare a sua volta l’insorgere di altre malattie gravi quali il diabete, problemi alle articolazioni, patologie cardiache e depressione.
Si comprende come tale disturbo non sia semplicemente un problema estetico ma una vera e propria malattia cronica.

Leggi anche: Psoriasi, persone emarginate a causa della loro pelle

 

Il trattamento a base di secukinumab contiene un potente inibitore capace di modificare la storia naturale della psoriasi, sia nei casi lievi che in quelli di entità aggravata, con conseguente ripristino di una cute priva di lesioni.

La terapia con Cosentyx si rivela efficace e durevole nel lungo termine: i dati registrati riguardo un utilizzo continuato nel tempo dimostrano che il farmaco è in grado di trattare psoriasi difficili per un periodo dai 2 ai 5 anni.

Questi risultati hanno pertanto avvalorato le testimonianze già disponibili a sostegno dell’efficacia e della sicurezza del Cosentyx, le quali attestano che nei pazienti affetti da psoriasi a placche, da moderata a severa, il trattamento ha raggiunto tassi di mantenimento della risposta prossimi al 100% in un arco temporale compreso tra uno e 5 anni.

L’efficacia del farmaco va considerata non soltanto nell’ottica del miglioramento delle condizioni della pelle o delle unghie ma anche per la capacità di elevare la qualità della vita dei pazienti. È noto infatti come tali patologie compromettano pesantemente la mobilità determinando anche disabilità funzionali e disagio fisico.

Il secukinumab agisce in modo diretto contro l’azione corrosiva dell’interleuchina-17A, mediatore polipeptidico avente un ruolo chiave nello sviluppo e nella progressione della psoriasi, ed è il primo e al momento unico inibitore completamente umano che ha risolto le lesioni cutanee tipiche della psoriasi fino a 5 anni di durata, un traguardo mai verificatosi prima con altri trattamenti.

Aspettative dei pazienti affetti da psoriasi ungueale e palmo-plantare a cui è stato somministrato il Cosentyx®

I soggetti che soffrono di tali tipologie di psoriasi necessitano di trattamenti validi che annullino tutti quei disturbi capaci di generare delle interferenze con lo svolgimento delle attività del quotidiano e pertinenti la sfera sociale, professionale e privata. Questo è quanto dichiarato da Eric Hughes, membro del Global Development Unit Head, Immunology & Dermatology, di Novartis. Cosentyx grazie al suo potente inibitore, l’IL-17A, rappresenta oggi la migliore alternativa terapeutica in grado non solo di trattare efficacemente le placche psoriasiche ma anche le patologie artritiche collegate.

Recenti studi dimostrano che quasi il 60% dei pazienti colpiti da psoriasi palmo-plantare, che si sono sottoposti al trattamento del secukinumab hanno visto scomparire del tutto o quasi del tutto le lesioni che interessavano la pianta dei piedi e i palmi delle mani. Ugualmente, sui pazienti con psoriasi ungueale, trattati con dosi di secukinumab variabili tra 300 mg e 150 mg, è stato riscontrato un significativo miglioramento rispetto al basale dell’indice.

Tali studi non solo hanno prodotto un miglioramento del quadro clinico dei pazienti ma hanno anche dimostrato un mantenimento dell’efficacia fino a 5 anni non causando praticamente nessuna reazione nella zona dell’iniezione né stati dolorosi.

In cosa consiste il trattamento Cosentyx a base di secukinumab

Il secukinumab è un trattamento efficace contro stati di psoriasi ungueale, palmo-plantare, di artrite psoriasica e di spondilite anchilosante. Rappresenta per i pazienti affetti da tali patologie un medicamento di comprovata efficacia e dagli effetti duraturi, genera cioè un mantenimento dell’efficacia che può arrivare a protrarsi fino a 5 anni. Si tratta di una terapia che si esegue mediante una somministrazione mensile, per mezzo di una siringa o penna preriempita di semplice utilizzo per i pazienti.

Indice dei contenutiLa psoriasi ungueale e palmo-plantareAspettative dei pazienti affetti da psoriasi ungueale e palmo-plantare a cui è stato somministrato il Cosentyx®In cosa consiste il trattamento Cosentyx a base di secukinumabCosentyx® di Novartis è il primo farmaco biologico capace di curare la psoriasi ungueale e palmo-plantare, affezioni che possono arrivare a colpire circa il 90% […]